Informazioni e approfondimenti tecnologici

Exchange online vs Exchange “in locale”

Ci troviamo spesso a fronteggiare questo quesito con i clienti “anziani” convinti che le soluzioni online non siano a livello di quelle offline.
Non possiamo dargli né torto né ragione!
In effetti sono due soluzioni differenti o meglio due metodi diversi di fruizione di un prodotto.

Non c’è partita tra Exchange online vs Exchange “in locale”, dove la versione online sconfigge quella offline, per tutte quelle aziende che hanno un numero di utenti dislocati esternamente all’azienda, che hanno un forte ricambio di personale, che vogliono permettere il telelavoro o lo smart working, che sono start-up o aziende in forte crescita o più semplicemente non vogliono investire grandi capitali sulla struttura hardware aziendale.

Exchange online è a tutti gli effetti una soluzione cloud e più precisamente SaaS [scopri tutti i benefici del cloud]

Entriamo nel merito del raffronto tra Exchange Online Vs Exchange “in locale”

Una premessa per la scelta: Non valutate solo la quantità di Contro rispetto ai Pro per fare una valutazione finale, il prodotto è valido, affidabile, economico e assolutamente semplice da configurare, nell’idea di un’azienda ci sono da considerare molti aspetti, di certo Exchange OnLine è di sicuro una piattaforma che riduce drasticamente i costi sistemistici e fisici (Hardware, Licenze, Corrente, ecc.) ed anche quelli tecnici, in quanto la manutenzione base può essere fatta anche da chi ha minime competenze.

Certo non bisogna aspettarsi di ritrovarsi una piattaforma paragonabile ad Exchange “standard”, questo deve essere chiaro, ha delle limitazioni, ma spesso per un uso pratico è anche meglio.

Exchange OnLine / Office 365, Pro 

Costi Contenuti

I Costi delle Soluzioni on-line sono abbordabili, (da 3,40€/mese), per intenderci 100 utenti costeranno all’azienda 4.080 €/Anno, con questi prezzi non si compra neanche l’hardware necessario a far girare il tutto, figuriamoci licenze ed installazione!

Nessun Vincolo di tempo

Le Licenze ONLINE non anno vincolo di tempo di fatto si può disdire anche dopo un mese, pagando solo il mese utilizzato.

Piattaforma Completa

Alla fine, viene data all’utente una piattaforma completa, OWA / Outlook over HTTPS / POP3 / IMAP, insomma qualsiasi servizio richiesto è presente

Supporto PowerShell

PowerShell permette di lavorare esattamente come quando si lavora su Exchange “locale”, vengono estesi i comandi PowerShell con specifici comandi dedicati all’On Line. Nessuna piattaforma On-Line da questo punto di vista è così potente.

Cartelle Pubbliche

Gestibili esattamente come accade con Exchange standard, assegnando diritti e impostandole come mail, o rubriche o calendari condivisi.

Caselle di funzione o condivise

Questa è una delle cose più interessanti, è possibile configurare delle caselle di posta a tutti gli effetti funzionanti legate ad utenti già presenti, per esempio “commerciale[at]azienda.it” accessibile da più utente e di conseguenza condivisa in tutti i suoi aspetti (posta inviata, posta ricevuta, calendari, contatti, etc.) questo tipo di casella di posta NON prevede licenza da utilizzare ma sono di fatto gratuite.

Integrazione Con Active Directory

Tecnicamente dovrebbe essere possibile integrare Exchange ON-LINE con l’Active Directory aziendale potendo così sincronizzarle (in particolare la password) in modo da sfruttare l’SSO (Single Sign-ON).

Condivisioni

È possibile gestire le condivisioni di Calendari, Rubriche ed intere caselle di posta esattamente come avviene su Exchange, questa funzione forse è in assoluto una delle più comode, è possibile configurare tutto sia via Power Shell che tramite l’interfaccia, anche se ovviamente Power Shell permette maggiori automatismi.

Prestazioni

Prestazioni sono di tutto rispetto, difficilmente eguagliabili da soluzioni simili.

SPAM / Antivirus

Motore Antivirus/Antispam già incluso. Solitamente è un costo aggiuntivo su una piattaforma “normale”, quindi su 100 Utenti inciderebbe parecchio.

CONTRO rispetto a Exchange in modalità Standard

Outlook 2007 Minimo 

Da questo punto di vista Microsoft vi viene incontro permettendovi di acquistare versioni di Office 365 comprensive dell’ultima versione di Outlook.

Limiti utente (Owa / POP3 / Mobile ecc./ Allegati / ecc.)

Tutte le limitazioni a cui siamo abituati con Exchange “normale”, qui non sono disponibili, Ogni utente potrà accedere tramite OWA/Outlook ovvero https senza poterne impedire l’uso, questo sulla base di specifiche policy aziendali potrebbe anche essere un problema.

Un’altra limitazione è utilizzare l’account solo per E-mail interne, l’utente accede all’esterno sempre, vincoli in uscita/entrata non sono possibili.

Infine, un ulteriore limite sono gli allegati, che sono impostati a 50MB, potrebbe anche essere tanto, o forse troppo, in ogni caso non è possibile né ridurre né aumentare questo limite. Da tenere comunque presente che oggi si cerca di evitare l’invio di grandi file via mail prediligendo la condivisione online con strumenti dedicati. Bisogna anche ricordare che le caselle di destinazione non è detto che abbiano la possibilità di ricevere grandi file.

Regole lato server

Una delle qualità di Exchange “in locale” è la possibilità di creare regole lato server, come ad esempio, la creazione di firme uguali per tutti o regole specifiche, come ad esempio, impedire ad un determinato Account di inviare mail all’esterno, questo non è possibile, con la versione Online di Exchange.

Quale scegliere? Exchange online o Exchange in "locale"?

La scelta del prodotto migliore è sicuramente soggettiva. Noi non troviamo, quasi mai, specifiche necessità che impongano la scelta della versione server locale di Exchange. Quindi la soluzione più adatta per la quasi totalità dei casi è senza dubbio Exchange Online.

Contattaci: Cit Consult

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Search